mercoledì 22 maggio 2013

Pinocchio e la magia dei ricordi.

- C’era una volta...
- Un re! - diranno subito i miei piccoli lettori.
- No, ragazzi, avete sbagliato. C’era una volta un pezzo di legno.
Non era un legno di lusso, ma un semplice pezzo da catasta, di quelli che d’inverno si mettono nelle stufe e nei caminetti per accendere il fuoco e per riscaldare le stanze.
E' così che comincia la fiaba!
Non era così che la cominciava la mia mamma, lei ha un modo tutto suo di raccontarle, la sua mamma le raccontava così e prima di lei la sua nonna.
C'era una volta un falegname di nome Geppetto... e mentre cucio il burattino famoso, la mente fa un salto indietro nel tempo, mi vedo piccola seduta davanti ad una tavola apparecchiata, io, i miei fratelli (una famiglia numerosa) e la mia mamma, una madre stupenda!  Ci si accorge di quanto sia stupenda una mamma quando si hanno dei figli... nati per amore, desiderati... ma senza libretto di istruzioni in dotazione.
La mia mamma ha sempre avuto paura che noi figli mangiassimo poco, ci faceva sedere davanti a un piatto e cominciava a raccontarci le fiabe... (lo farebbe anche adesso se glielo permettessimo!)
- Se mangiate tutto, vi racconto la fiaba di Pinocchio!
Noi pur di sentirci raccontare la fiaba, mangiavamo, quasi in silenzio, cercando di non perderci neppure una sillaba del racconto del burattino.
Gli anni dell'infanzia sono volati, così come volavano i minuti dei racconti delle fiabe.
Il salto nel tempo non è finito, mi vedo donna... (o quasi!) Con due bimbi stupendi, i miei figli, seduti vicino a me... e la storia comincia... C'era una volta... sempre lui... sempre Pinocchio!
Le loro testoline piegate sul libro di fiabe che avevo in mano... e mentre leggevo, guardavano le bellissime foto a colori del burattino di legno che voleva diventare bambino.
Ora i miei bambini sono cresciuti, sono diventati un ragazzo stupendo e una giovane donna meravigliosa... e io cucio un burattino di stoffa, mentre la mente vaga nei ricordi e assapora la magia delle fiabe che ad ogni età riesce a trasportarti in mondi fantastici.
Il mio Pinocchio è finito! Io sono la donna dalle 3P (che non è una parolaccia) sono Puntigliosa, Perfettina e Permalosa, quella che non è mai soddisfatta di quello che fa perché è convinta che si può fare sempre meglio.

Ci ho provato... il risultato è questo!


                    






8 commenti:

  1. A E PINOCCHIO è BELLISSIMO....

    RispondiElimina
  2. sei stata super bravissima, e' una meraviglia. sono rimasta senza parole per il pochissimo tempo che hai impiegato a cucirlo, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  3. CHE BELLO,PINOCCHIO NON TRAMONTA MAI E IL TUO DI STOFFA E' BELLISSIMO!!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie a tutti per gli apprezzamenti! :*

    RispondiElimina
  5. Ciao, non so come sono arrivata alla tua pagina, perché mentre curioso tra blog; ho circa 15 pagine aperte e curioso un po' in giro.
    Va beh ora son qui e devo dire che anche se è un blog giovane giovane, è davvero interessante, e tu sei molto brava!!!
    Ti seguirò volentieri.

    Un baciotto
    Sara
    This is Sara

    se ti va di passare da me sei la benvenuta!!

    RispondiElimina
  6. Grazie Sara... Sei gentilissima! Passerò volentieri a vedere il tuo blog! Grazie ancora!

    RispondiElimina

Commenta...